zedla zone


NOIR
luglio 27, 2007, 11:51 pm
Filed under: Uncategorized

Era un vecchio bar che puzzava di candeggina. Lo straccio grigio e stanco era stramazzato da qualche parte, in un angolo nascosto ma non troppo. Come ogni mattino aveva leccato e rileccato le solite mattonelle rosse, alle quali il tempo aveva sottratto l’originale brillantezza. Sul bancone di acciaio erano disseminati dei granelli di zucchero orfani della loro bustina. Faceva caldo, un caldo insopportabile. Ordinai un’acqua e menta e appoggiai le braccia appiccicaticce sulla superfice inserorabilmente calda del bancone. La colonia di zucchero migrò immediatamente sulla mia pelle.

Benone, pensai, ora devo affrontare pure il bagno.

In quel locale c’erano i soliti quattro gatti di settant’anni, che un tempo erano i soliti quattro gatti di vent’anni. Le loro abitudini non erano cambiate, come quel bar che ogni mattino spremeva China Martini per colazione e “ombre de moro” tutto il giorno. I giovani venivano solo a comprarsi le sigarette ma poi si ammassavano tutti nel nuovo bar, sorto lì vicino: un cubo di cemento con i tavolini all’aperto e l’oliva nello spritz.

L’altra categoria di frequentatori del Bar Sport erano gli extracomunitari. Non erano giovani, non erano vecchi, erano soltanto “extra”. C’era da apprezzare lo sforzo dei vecchi di stabilire un contatto sfoderando un ampio repertorio di battute leghiste. D’altra parte c’era da ammirare alcuni “extra” che ridevano di gusto sfoggiando qualche dente dorato. Erano brava gente, non avevano mai dato noia a nessuno e se ne stavano nel loro bar-ghetto osservando le macchine che passavano davanti (probabilmente dirette verso il bar-cubo).

La porta in fòrmica del bagno era stata forzata, infatti era impossibile chiuderla bene. Appoggiai una mano per tenerla chiusa mentre il resto del corpo era impegnato in una curiosa acrobazia. Ero impegnata a preservare un minimo di igiene e di riservatezza quando mi ritrovai di colpo seduta su quella schifosa tazza di estranei.

to be continued

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: