zedla zone


CHE SONNO
luglio 3, 2006, 11:19 pm
Filed under: Pensieri

venere-dormiente-1504.jpg
Da una settimana non faccio altro che sbadigliare..e noè bello. Allora ho fatto una piccola ricerca che non si esaurisce quì, trovo che questo argomento sia straordinariamente interessante!

La sonnolenza è la tendenza ad addormentarsi. Può essere una banale espressione di stanchezza, ma talvolta è la spia di patologie gravi come anemie, diabete mellito scompensato, insufficienza respiratoria, insufficienza renale, ipotiroidismo, tumori cerebrali ecc.).

NOE’ BELLO NEMMENO QUESTO…

Invece dalla fighissima enciclopedia (on-line) wikipedia ho trovato questo:

Significato del sonno
Teoria del recupero: Secondo questa teoria il sonno avrebbe la funzione di ristorare l’organismo.

Teoria della conservazione dell’energia: Questa teoria si fonda sull’osservazione che durante il sonno si assiste ad una riduzione dell’attività metabolica del 10% e della temperatura del corpo.

Teoria dell’apprendimento: Secondo questa teoria il sonno e soprattutto il sonno REM avrebbe un ruolo determinante per la maturazione del sistema nervoso centrale, infatti durante la fase REM si assiste ad un incremento dell’attività cerebrale.

Teoria evolutiva: Il sonno secondo la teoria evolutiva si sarebbe sviluppato in relazione al concetto di rapporto ‘preda, predatori’ ovvero in relazione alle influenze dell’ambiente.

QUINDI PIU’ CHE AD UNA MALATTIA PREFERISCO PENSARE CHE MAGARI HO SOLO TANTO BISOGNO DI DORMIRE PER APPRENDERE DI PIU’…
POI ALTRA COSA INTERESSANTISSIMA (CHE MI RIGUARDA) E’ QUESTA:
Esperienze extracorporee: Il termine esperienza extracorporea, noto anche con l’acronimo OBE (dall’inglese out of body experience) designa tutte quelle esperienze in cui una persona manifesta la sensazione di essere “uscita” dal proprio corpo fisico, a volte all’interno di un corpo etereo (una specie di fantasma del corpo reale), altre volte in assenza di corpo. Alcuni soggetti riportano di aver mantenuto il contatto col mondo fisico, in particolare di essere stati in grado di osservare (dall’esterno) il loro corpo e l’ambiente ove questo si trovava.

Esperienze extracorporee sono state riferite durante:

NOE’ BELLO NEMMENO QUESTO..

È indubbia la realtà soggettiva di tali esperienze, ed è scientificamente provato che le esperienze extracorporee siano il risultato di un funzionamento alterato della percezione, che si verifica specialmente sotto l’effetto di droghe, farmaci o in stati di coscienza alterati. Nessuna prova scientifica è stata finora portata contro quest’ultima tesi.

 

Advertisements

1 commento so far
Lascia un commento

Caspita! Che brava ragazza informata.
Adesso ti dico la mia (se sarà lunga, capisci che sto “lavorando” in una scuola, ho internet e non ci sono nè allievi nè insegnanti… insomma che faccio?)
La Teoria del recupero mi sembra quella che più si avvicina a quello che sapevo io sul significato del sonno.
In particolare la fase REM (che vuol dire Rapid Eyes Movement perchè durante questa fase muoviamo gli occhi velocissimi!) è quella che in effetti più ci permette di recuperare lo stress e le fatiche del giorno precedente. Durante questa fase il sistema nervoso si distente un casino perchè di giorno tutte le attività che facciamo ci portano a “legare” i neuroni, anzi i collegamenti tra di essi e di notte attraverso i sogni (sviluppatissimi durante la fase rem), questi nodi cerebrali si sciolgono + o -.
Chi non dorme diventa pazzo.
Era un delle più diffuse torture.
Freud diceva che ogni sogno gira e rigira è la realizzazione di un desiderio (va beh, non proprio così lo diceva, ma il significato è quello). In effetti nel suo manuale ‘L’interpretazione dei sogni’ da spiegazioni abbastanza convincenti sul fatto che ogni sogno tende a soddisfare un bisogno o desiderio conscio o inconscio nonchè represso, talvolta infantile. Secondo questa teoria anche gli incubi svolgerebbero questa importante funzione distensiva, magari soddisfacendo delle pulsioni inconsce e spesso con dinamiche abbastanza complicate.
Va beh, io non so cosa ho sognato sta notte e a mala pena mi ricordo come sono andato a letto, ho festeggiato l’italia in piazza maggiore ieri a bologna e la notte mi ha lasciato solo un gran mal di testa.
Freud, spiegami questa!
Ciao Laura,
stammi bene, fatti sentire e… SVEGLIA!!!

Commento di fabio b




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: